Regionali - ISIday

Regionali: Interventi Family Friendly

OBIETTIVO
La finalità dell’intervento è quella di sostenere e favorire l’implementazione di nuove forme di organizzazione del lavoro “family friendly” da parte di aziende private anche in ATI/ATS e liberi professionisti, in risposta alla domanda di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, e di sviluppare e/o ottimizzare i servizi per il benessere delle lavoratrici e dei loro familiari all’interno del tessuto produttivo marchigiano. Ciò allo scopo di potenziare la produttività, la qualità del lavoro e la diffusione di strumenti utili alla conciliazione vita-lavoro e salvaguardare la permanenza al lavoro delle lavoratrici impegnate anche nella cura di figli e familiari bisognosi di assistenza, generando vantaggi sul piano organizzativo.

SOGGETTI BENEFICIARI
Possono presentare domanda:

le Piccole e Medie imprese (PMI) iscritte alla CCIAA con i seguenti requisiti

• essere attive ed avere la sede legale all’interno dell'UE al momento della presentazione della domanda;

• avere un’unità produttiva sede dell’intervento oggetto di contributo nel territorio della Regione Marche al momento del pagamento;

• avere in forza almeno 3 dipendenti* al momento della presentazione della domanda

CONTRIBUTO CONCEDIBILE

• Ciascuna singola impresa/libero professionista può accedere ad un solo finanziamento per un importo massimo di euro 150.000,00. Possono essere ammessi a contributo i progetti che prevedono una spesa minima pari a euro 30.000,00.

• Ciascuna ATI/ATS può accedere ad un solo finanziamento per un importo massimo di euro 350.000,00. Possono essere ammessi a contributo i progetti che prevedono una spesa minima pari ad euro 70.000,00.

DESTINATARI DEGLI INTERVENTI

Destinatarie degli interventi sono le donne lavoratrici aventi i seguenti requisiti al momento dell’avvio del progetto:

a) assunte dalle imprese richiedenti con i seguenti contratti:

• contratto a tempo indeterminato full time o part time

• contratto a tempo determinato full time o part time

b) rientranti in una o più delle seguenti casistiche:

• avere figli di età compresa tra 3 mesi a 6 anni non compiuti

• avere figli in età scolare (scuola primaria e secondaria di primo grado) di età tra i 6 anni compiuti ed i 14 anni

• avere familiari, diversamente abili (compresi i figli), anziani non autosufficienti, di cui devono occuparsi (conviventi o non conviventi).

INTERVENTI AMMISSIBILI

- Sostegno della flessibilità degli orari di lavoro: Per la realizzazione della suddetta azione, è previsto l’acquisto di PC portatili (notebook/laptop) da parte delle imprese che intendono introdurre o ampliare l’utilizzo dello smart working

- Sostegno all’attivazione di servizi educativi per l’infanzia. Detti servizi sono rivolti alle lavoratrici con bambini di età da 3 mesi e 6 anni non compiuti

- Sostegno all’attivazione di servizi proposti nell’ambito di attività estive nonché attività di pre-scuola e dopo scuola. Detti servizi sono rivolti alle madri lavoratrici con bambini di età da 6 anni compiuti (comunque in età scolare) e 14 anni.

- Sostegno all’attivazione di servizi di cura di familiari, anziani non autosufficienti e di figli diversamente abili, di cui le lavoratrici si prendono cura.

SCADENZA: 1° FINESTRA 31/05/2024



Torna a: Regionali